Notizie flash:

Gianfranco Cuttica di Revigliasco, nuovo sindaco di Alessandria

di Ketti Porceddu
26 giugno 2017 | 12:57
Gianfranco Cuttica di Revigliasco, nuovo sindaco di Alessandria

Il centrodestra espugna l’Italia, depennando il centro sinistra e soprattutto i grillini, alla vigilia delle elezioni vincenti su tutta la linea.

Grande vittoria per Salvini, Berlusconi and company, che risalgono la china anche in Piemonte. “Eravamo fiduciosi di fare un bel risultato ed i numeri ci hanno dato ragione, ha commentato a caldo il coordinatore regionale di forza Italia, Gilberto Picchetto, che ha anche aggiunto “i nostri candidati sindaci, forti del sostegno di tutto il centrodestra, hanno vinto anche ad Asti e soprattutto ad Alessandria, secondo capoluogo piemontese che il centrosinistra considerava come sua roccaforte.

Ed è proprio ad Alessandria che il centrodestra ha vinto con ampio margine: 18.762 voti, vale a dire il 55,68 per cento per Gianfranco Cuttica di Revigliasco, neo sindaco, contro una Rita Rossa che si è fermata al 44,32 per cento con 14937 voti.

Bassa l’affluenza alle urne che non ha superato la metà degli aventi diritto: alle 23, vale a dire alla chiusura dei seggi, alle urne era andato il 45,71 per cento degli elettori, ossia 34.627 votanti su un totale di 75.761 iscritti nelle liste elettorali del comune.

Sarò il sindaco della gente – ha dichiarato a caldo ieri sera Cuttica subito dopo la vittoria. Ho un grande rispetto per Rita Rossa. Chiedo scusa per le interperanze che ho avuto nei confronti di qualcuno, ma adesso qualcuno dovrà chiedermi scuse per le interperanze che ha avuto nei miei confronti.

Il sindaco uscente Rita Rossa che tra poco si vedrà con Cuttica per il passaggio delle consegne, molto probabilmente tornerà ad insegnare, anche se non è detto che lascerà del tutto la politica.

Con la vittoria del centrodestra, il consiglio comunale sarà comporto da Giovanni Barosini, Giuseppe Bianchini e Elisabetta Oneti di Siamo; Davide Buzzi Langhi, Stefano Foglino, Maurizio Sciaudone, Monica Formaiano, Paolo Borasio, carmine Passalacqua e Caterina Micò per Forza Italia; Pier Vittorio Ciccaglioni, Alessandro Rolando, Lore3nzo Iacovoni, Evaldo Oavanello, Pierpaolo Guazzotti, Chiara Buzzi, Cinzia Lumiera, daniela Ruffato e Gian Paolo Lumi per la Lega Nord e Piero Castellano per Fratelli d’Italia.

Due i seggi per i grillini con Michelangelo Serra, che si era candidato a sindaco e Andrea Cammalleri.

Sei i seggi per il partito democratico con Rita Rossa, ex sindaco, Enrico mazzoni, Vincenzo demarte, Vittoria Oneto, Giorgio Abonante e Paolo Berta.

E poi ancora un seggio per Lista Rossa con Maria Enrica Barrera e infine un seggio per i moderati con Claudio Falleti.

Restano da vedere le posizioni di Oria Trifoglio, candidato a sindaco, confluita al ballotaggio con Rita Rossa ed Emanuele Locci, anche lui candidato a sindaco, alleato al centrodestra.