Notizie flash:

Al via domani "La Matura"

di AD
20 giugno 2017 | 12:03
Al via domani

Ancora una volta è maturità. E ancora una volta, stanotte è la notte prima degli esami. I 505.000 studenti delle scuole superiori italiane ammessi all’esame –sono quasi 2000 in più (la maggior parte privatisti) rispetto al 2016- si cimenteranno domani nella classica prima prova scritta, l’analisi del testo, lo svolgimento di un tema scelto tra più tracce, che sono già state registrate nei pc degli istituti scolastici. A partire dalle 8.30 verranno forniti i codici per sbloccare i file criptati e si darà il via ad una prestazione che, per tradizione, è forse la più facile da svolgere. Ma è importante non sottovalutarla e arrivare preparatissimi, con la consapevolezza che, dopo aver dedicato i primi dieci minuti a rileggere e riflettere sul testo che si vuole scrivere, qualcosa di sensato dalla penna uscirà. La prima prova avrà una durata massima di sei ore che avrà inizio a partire dal momento in cui le tracce telematiche inviate dal Ministero verranno distribuite a tutta la classe. Ai maturandi non sarà concesso di lasciare l'aula prima dello scadere della terza ora. Unici alleati ammesso al banco: il dizionario, qualche penna in più, acqua e uno snack per alzare gli zuccheri. Nell’aria –e soprattutto sul web- impazza come sempre il toto-tracce: da Pirandello alle stragi di mafia, dal terrorismo all’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti all’Unione Europea: sono questi i temi messi in cima ai pronostici della vigilia dai 2500 ragazzi che hanno partecipato al sondaggio di Skuola.net. Dopo il primo round con l’italiano (in una delle quattro formule consuete: analisi del testo, saggio breve/articolo di giornale, tema storico e tema di attualità), il giorno dopo toccherà alla prova d’indirizzo (latino al classico, matematica allo scientifico, lingua straniera al linguistico e scienze umane nell’omonimo liceo); lunedì 26 la prova sotto forma di quiz con domande aperte o a risposta multipla e, a ruota, il tour de force finale con gli orali. Questo è il penultimo esame nella forma attuale: dal 2019 partirà la nuova maturità, con la riforma della Buona scuola. Rimarranno solo i primi due scritti e il punteggio sarà rivisto. Molto alta e pure in leggero incremento la quota dei maturandi che nel 2016 ha ottenuto la promozione: il 99,5%: un numero che fa ben sperare anche per quest’anno, con l’augurio di alzare ancora la media.